Condividi

Share |

20.09.2012 – 20.09.1993 = 20 anni dal fallimento Costruzioni Mengo srl. Una STORIA VERA che ha del surreale …

AGENDA 2014

11/04/2014   

Avevo promesso di non scrivere più ma come si fa??? Oggi, nei 5 minuti di pausa, ho sentito dal cassone (tv) che i giudici stanno vagliando se dare gli arresti domiciliari o servizi sociali a Berlusconi, e non ho potuto fare a medo di pensare a come sarà vagliata la mia identica condanna. Due giorni fa ho depositato la seguente ISTANZA  1    2    3  al giudice designato; forse sono pazzo… ma gli ho chiesto di rifiutarsi ad ordinare l’esecuzione.

23/03/2014   

Ultimo invito a:

dr Pietro Draghi, avv.ti N.Anzolin-M.Faggiotto-C.Esini-P.Santin-S.Pagotto-V.Claut-N.Stauder-I.Zornetta-e curatore S.Fasolo, sostituti procuratori dr M.Dalla Costa-S.Ancilotto, avv.ti M.Pizzigati-V.Cortellazzo-Z.Cattivera-D.Rado-G.Tonetto-L.Fadalti, dr M.Lanfranchi, avv.ti G.Cattivera-M.Donadi, giudici del tribunale A.Risi-A.Liguori-P.Montuori-, giudici della corte d’appello D.Perdibon-M.Pacagnella-Bianchi, giudici della corte di cassazione , procuratore generale Antonio De Nicolo, dr.ssa CTU Marina Manna, dr Loero-F.Duodo, sostituti procuratori R.Terzo-M.Gallina, giudici delegati A.Girardi-R.Simone, giudici L.Tosi-Mele, dr.ssa curatrice del fall. Co.Gest srl dr.ssa V.Martina, avv.ti A.Andrich-P.Chersevani ecc..

Cosa c’è di più dolce che avere qualcuno con cui parlare così come con se stessi?

Scrivere non è la stessa cosa lo so, ma non potendo avere quel “qualcuno” mi deve illudere.

Cari rivali siamo entrati nella primavera del 2014 e ancora (dopo angosciosi 21 anni) non c’è un solo Magistrato disposto a ritornarmi la rubata libertà.

Senza libertà non ho potuto, non posso e non potrò (visto l’esito che ha avuto il mio ricorso in Corte di Cassazione V^ sezione penale!!!) esercitare alcuna professione.

Senza una professione non ho potuto, non posso e non potrò rimediarmi il sussidio per vivere.

Senza una professione continuo ad essere un vostro facile bersaglio, una vostra valvola di sfogo, quando non sono la vostra palla antistress.

Basta, c’è un limite anche alla sopportazione, basta, vi invito a parlarvi, a riunirvi, per trovare rimedio al danno che mi avete e continuate a cagionarmi.

CHE NE SARÀ DI ME DOMANI? IL RIGETTO DEL RICORSO IN CASSAZIONE COSA IMPLICA? CHE FORSE MERITO DI FARE ALTRO CARCERE? CON LA CONSEGUENZA CHE OLTRE AD AVERMI IMPRIGIONATO LA LIBERTÀ CIVILE (LA MIA ANIMA), ORA IMPRIGIONERETE IL MIO CORPO!!! 

Ve LO GIURO,  non vi scrivo più, aspetto in silenzio che il rimorso e soprattutto la vostra dignità vi spinga ad accettare l’”INVITO” conscio del detto: che più si protrae il silenzio e più “un cane medita di mordere”.

Sia chiaro a voi: PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, non mi umilierò a chiedere e/o ricevere (a ottobre compirò 61 anni) la retta del “sociale”; ho la mia dignità di “UNICO” e non intendo offenderla.

Concludo con il ribadire che < è inumano il trattamento che mi avete tutti riservando >;

ciò vale per chi ha fatto porcherie per togliermi di mezzo, per chi le ha fatte per contribuire a mantenermi fuori gioco, così come vale per chi, da ultimo, fa porcherie perché mi considera un verme facile da schiacciare.

- che è debilitante l’attesa di ottenere GIUSTIZIA quando è certo che la merito;

- che se arrivo a perdere la fiducia non potrò più controllare le mie azioni (fidem qui perdit, perdere ultra nihil potest);

Giro la presente per conoscenza al presidente della repubblica G. Napolitano, al presidente del consiglio dei ministri M. Renzi, alla Corte Europea, ad Alessandro Sallustri direttore del Giornale, all’ONU, a papa Francesco.          

Dario Mengo, dal 1992 sottoposto a tortura da un Sistema composto di barbari istruiti.

14/03/2014   ancora una volta ho fatto trascorrere tanto tempo… Però, però ho scritto a MICHELE SANTORO.

26/02/2014   E’ trascorso tanto tempo vero? sembra quasi che non abbia più voglia di scrivere. Non è così, è che sono alquanto deluso di tutto. E poi, se devo dirla con le maiuscole, adesso che non ho più speranze, dopo la delusione ricevuta a Roma in Corte di Cassazione, MI MANCA L’AMORE. Se prima avevo ancora un lume acceso di speranza che mi permetteva di sognarlo, ora il lume si è spento… Non è detto che non si riaccenda, ma per ora è spento, e con lui il mio desiderio di farmi conoscere, di scrivere. Proverò a giorni a richiedere al procuratore generale presso la Corte di Cassazione cosa ne pensa, anche se credo che non mi risponderà. Il curatore Fasolo (che definirlo curatore è un’oltraggio), la Nicoletta Anzolin (che definirla avvocato è vilipendio), così come Mauro Pizzigati, come Risi il giudice, come la Marina Manna (CTU, come Cambiare i Testi con l’Umorismo), come la Perdibon Daniele giudice, come tutti i procuratore della repubbliva che ho avuto la sfortuna di incontrare non si pentiranno mai di ciò che mi hanno fatto, forse lo faranno in punto di morte, dunque!!!   

11/02/2014   Non so più come  giustificare, o meglio: “NON GIUSTIFICARE” l’udienza del 30 gennaio in Corte di Cassazione a Roma ed è per questo che non ho più riempito il mio blog; ma qualcuno vuole sapere e ha ragione, non posso essermi consumato quasi 2 anni  per trovare ogni cavillo di mala giustizia per poi non comunicare la decisione della sovranità della Legge.  ECCOLA

01/02/2014   Pensavo di aggiungere qualcosa ma ho capito che non è serata. Meglio rimandare a domani.

GENNAIO 2014

27/01/2014   Ci stiamo avvicinando alla partenza per assistere all’udienza del 30 e ho pensato di invitare il curatore Stefano Fasolo; vediamo come: INVITO .

26/01/2014   Eccomi, ho poco da dire ma eccomi; la più bella… è la richiesta di mio figlio: questa mattina appena alzato mi ha chiesto di accompagnarmi all’udienza. Che gioia…, ed io gli ho voluto rispondere soffocando la verità: non c’è bisogno, perderesti la giornata di lavoro e poi ti annoieresti. Chissà se pensava di proteggermi o se sentiva il bisogno di dovermi dare coraggio… chissà!!! La normale…, per un disgraziato che per trovare la forza di ancora affrontare un comunque incerto verdetto deve necessariamente rifugiarsi nel prendere pasticche, è stata quella di fare 50 continue flessioni sulle braccia per tre volte. Quando sei nell’ultima decina senti il penetrare di aghi nelle braccia e le vene della testa che stanno per scoppiare, ma è bello quando, contato 50 … e 50… e 50, ti accorgi di aver dimenticato i tuoi boia.

25/01/2014   Come potete costatare, anche questa sera, dopo una voluta dura giornata di lavoro manuale, vengo al mio posto a scrivere due righe. Questa notte ho dormito poco e quel poco male. E’ abbastanza comprensibile mi sono detto, avevo chiesto a mia figlia, che possiede la carta di credito, di farmi il biglietto per volare giovedì 30 a Roma, e mi ero scordato che l’ultima volta che sono salito in aereo per recarmi anche allora a Roma dal mio ex “difensore” avv. Giovanni Cattivera ho dovuto scendere perchè colto dal panico. Beh.., questa notte, rigirandomi e sudando mi sono detto: questa volta devi salire sull’aereo, devi andare a Roma in aereo. Alternative non ce ne sono le hai analizzate tutte. Però… che vergogna…, e ho pianto, … non poter avere da oltre 20 anni una carta di credito!!!,… e ti credo che vieni colto dal panico; ma come mi avete ridotto??? Nooo, questa volta devo abbattere il muro che mi divide da voi esseri umani con la ragione spenta e il file di memoria acceso per non perdere l’ultima…

24/01/2014   Ieri ho certamente subito un’atra crisi e mi dispiace di essere trasceso. Non abbandonerò ne adesso ne dopo la sentenza la mia GIUSTIZIA, mi è intrinseca, e chi ce l’ha dovrebbe saperlo.

23/01/2014   Ho chiesto formalmente alla Suprema Corte di Cassazione se alla udienza del 30 (tra 6 giorni ormai) ci posso andare senza avvocato difensore; e sapete cosa mi ha risposto??? non mi ha risposto. Il 30, pioggia – neve – vento – gelo, alla Corte a Roma ci sarò; devo vedere, sentire, ma sopratutto, devo sapere cosa dovrò cominciare a fare il giorno dopo. VENT’ANNI senza ricevere una RISPOSTA giusta!!! inumano!!! Il 31 comunque inizierà a vivere un nuovo Dario. Se otterrò giustizia, e ne sono positivamente convinto, comincerò la guerra giudiziaria al contrario. Sinora mi sono difeso, dal 31 attacco. Se non la otterrò (e sarà solo per sconfinata omertà tra magistrati) darò un calcio anch’io alla GIUSTIZIA. Lo stress è alto signori…molto alto

13/01/2014   invito PERSONALMENTE l’avvocato Mirco Morani nominato d’ufficio per l’udienza del 15.01.2014 a non PARTECIPARE per difendere un nessuno ( IO )

07/01/2014   invio al Giudice del Tribunale di Trento e al sostituto procuratore (PM) dr Marco Gallina LA MIA DECISIONE DI NON PARTECIPARE AI PROCESSI PER DIFFAMAZIONE.

05/01/2014   Ho cercato di finire gli auguri eccoli … BUON 2014 

DICEMBRE 2013                     

25/12/2013   non è ancora pronto il mio augurio ai soliti mostri
                   ma è bene fare comunque gli auguri di
BUON ANNO

19/12/2013   Sto predisponendo gli AUGURI per chi senza ragione mi odia.  

11/12/2013   Sta arrivando il 2014, il 21° di mia inesistenza civile. E come inizia?: – il 15.01 si terrà la prima udienza nel processo per diffamazione, dove io (Dario Mengo), che ho denunciato tutti per torture e tentativi di omicidi subiti, sarei chiamato a rispondere per aver  LESO L’ONORE del giudice Angelo Risi impiegato al riesame c/o il Tribunale di Venezia; – il 10.02  si terrà la prima udienza nel secondo processo per diffamazione dove sempre io (Dario Mengo), che ho denunciato tutti  per torture   furti e tentativi di omicidi subiti, sarei chiamato a rispondere per aver LESO L’ONORE del pazzo curatore avv. Stefano Fasolo.  – in mezzo, il 30.01 presso la Corte di Cassazione è fissata udienza di discussione del mio ricorso depositato il 3.11.2012 contro la illegittimità con la quale il premenzionato giudice Risi aveva emesso la mia condanna.

Oggi ho inviato questa LETTERA alla Procura della Repubblica c/o la Corte di Cassazione; -avverto che se i processi per diffamazione non vengono trasferiti a Roma non ci andrò.  -avverto che sto per finire la pazienza. Beh… leggete da soli, siete  grandi se mi seguite nel blog.

09/12/2013   Come vi avevo avvertito, con qualche giorno di ritardo, ecco la  DENUNCIA (divisa in 5 parti)
contro gli avvocati NICOLETTA ANZOLIN – CARLO ESINI – PIERO SANTIN
PRIMA   SECONDA   TERZA   QUARTA   QUINTA   PARTE.
Domani ci sarà chi ride mentre io continuo a stare male … 

05/12/2013   Sto arrivando, domani riporto la denuncia che vado a depositare a varie Procure e a vari Ordine di Avvocati contro chi ha VOLUTO il fallimento della COSTRUZIONI MENGO Srl. Anticipo che scoprirne le cause non è stata una medicina contro il mio pesantissimo ormai stato di insofferenza, anzi, è caduta la goccia nella cesta sbagliata della mia sessantenne bilancia. Peccato… se non interverrà nessuno…!!! peccato perchè dovrò agire da solo..e non come hanno agito loro.   

NOVEMBRE 2013

27/11/2013   Oggi, in attesa della denuncia alla triade, vi tengo impegnati con le denunce predisposte per i seguenti ex-dipendenti :
rag. EROS BARBIERI, rag. DEBORAH BRAGATO, rag. ANNA FERRARI  e geom. ALDO PADOVANI.

26/11/2013   Davvero emozionanti  ed eccitanti le DENUNCE che vado ad allegare per il capitano ingegnere ex dipendente GIULIANO MAYER e socio in affari geometra ex dipendente CLAUDIO MORETTO. Spero lo siano anche per chi, designato dalla Procura, dovrà trarne i loro reati.    E aspettate di vedere la DENUNCIA che sto predisponendo per il trio degli avvocati NICOLETTA ANZOLIN,   CARLO ESINI  e l’ex V.P.O. PIERO SANTIN!!!; in ordine, il CAPO e i due luogotenenti che hanno progettato, poi costituito l’ ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE,  che l’hanno allargata ai predetti dipendenti e non solo, che l’ hanno fatta funzionare.

25/11/2013   Eccomi, domani pubblico qualche denuncia contro altri miei ex dipendenti tra cui contro il Capitano ing. Giuliano Mayer, ricordate? quello che insieme alla Baldo dichiarava il 23.09.1993 che era sparito uno strumento dal valore di £ 20 milioni dalla sede. A domani dunque, sempre con la voglia immensa di Giustizia e Libertà.     

15/11/2013   Rimanendo fedele al mio avvertimento DEPOSITO LA DENUNCIA | QUERELA contro la ex libera impiegata sig.na ANTONELLA BALDO    PARTE 1 - PARTE 2

11/11/2013   INTEGRAZIONE alla memoria del 6/11 che spedirò domani ai Romani.

06/11/2013   Al pubblico che mi legge.            
Sabato 6.11.1993 alle ore 17 venivo fatto uscire dalla cella senza finestra del carcere di Venezia.   Credevo di aver riabbracciato la libertà, invece la sto ancora aspettando.  Oggi, 6.11 di vent’anni dopo ho inviato il mio ultimo appello a liberarmi al PRESIDENTE ENRICO LETTA ED AL SUO VICE ANGELINO ALFANO (vedi allegati). Che la legge sia uguale per tutti non è vero, che tutti abbiano diritti e doveri non è vero, che la Giustizia sia diversa dalla legge è vero. Avevo 39 anni e da poco ne ho compiuti anagraficamente 60. Basta vivere senza diritti, basta così. Comprendere chi sbaglia e perdonare è uno dei miei più grandi meriti, farmi calpestare dal perdonato è un’ ingerenza che il perdono non lo merita.    PARTE 1PARTE 2 - PARTE 3 - PARTE 4 - PARTE 5 -PARTE 6

03/11/2013   Domani ritorno, non ho abbandonato la voglia di Giustizia … 
domani forse  riuscirò a pubblicare la prima parte della controdenuncia contro l’esimio/scadente giudice Angelo Risi, l’attuale presidente della sezione riesame presso il Tribunale di Venezia.   

OTTOBRE 2013

24/10/1993 – 24/10/2013 Vent’anni or sono (ieri pare) a quest’ora ero in carcere e scrivevo,
scrivevo per resistere. Oggi sono ancora qui che scrivo e scrivo ancora per la stessa ragione: resistere. Quindi non finisco con oggi di riempire l’agenda, mi dispiace … proseguo fino a quando non otterrò la libertà.   

23/10/2013   STO PER FINIRE L’ULTIMO mio sforzo.
l’ennesimo, per dimostrare che la querela per diffamazione che mi ha presentato il giudice Angelo Risi, l’attuale PRESIDENTE (si dichiara) di sezione del TRIBUNALE DI VENEZIA (ex componente di sezione della CORTE D’APPELLO PRIMA DELLA MIA DENUNCIA con la quale è stato declassato dal CSM) è una FARSA, un PAGLIATIVO che ha intentato per cercare di non prendere ulteriori punizioni. Del resto, come gli ho più volte inviato mail, solo io e Dio lo possiamo perdonare; non lo può certo perdonare la sua LEGGE. Domani vedrò come … e se concludere l’agenda …    

19/10/2013   CHIEDO L’ESITO alla Corte europea dei diritti dell’uomo
DEL MIO RICORSO fattole pervenire il giorno 8 agosto c.a.
INVIO alla Procura c/o la Corte Suprema di Cassazione RICHIESTA DI PRENDERSI IN CARICO  i due processi  per presunte diffamazioni avanzatimi dalla Procura di Trento (dr Marco Gallina) in forza di querele depositate dal giudice dr Angelo Risi, dal curatore ex avv. Stefano Fasolo, dagli avvocati Nicoletta Anzolin e Antonio Forza. 
INIZIA COSì la mia RICHIESTA DI DANNI causati da plurime violazioni di legge, omissioni nel compimento di atti dovuti per ragioni di giustizia commesse da magistrati che deposito al Presidente del Consiglio dei Ministri e ad altre sedi …

17/10/2013   Mi sto chiedendo perché volete farmi diventare quello che non sono?
Sono passati 20 anni, e come vedete, sono ancora qui a riportare le vostre gesta per chiedervi di pentirvi, per chiedervi di ridarmi la libertà, di farmi ritornare ad amare la vita, e voi?…, voi continuate,… insistete,… volete vedere che il demonio si impadronisca di me. Volete il mostro perché solo il mostro potete togliervelo di mezzo,… imprigionarlo. Ma voi non guardate i film??? ALLA FINE VINCE SEMPRE IL GIUSTODedicata alla Nicoletta Anzolin e ai suoi fidati, a Stefano Fasolo, a Angelo Risi, alla Marta Paccagnella, a Michele Dalla Costa, a Stefano Ancilotto, a Antonio De Nicolo, a chi gli ha e continua ad appoggiarli.

11/10/2013   Oggi sono stato presso la stazione dei Carabinieri di San Donà …
… e ho depositato la memoria difensiva contro la querela del curatore ex avv. Stefano Fasolo. Non è proprio una “difensiva”, è una rappresentazione di 12 punti dove il curatore Fasolo ha meritato le mie accuse che lui chiama offese. Peccato per lui, ho rappresentato un PUBBLICO UFFICIALE che non deve dare l’esempio ai nuovi che assumeranno tale veste. Eccola I° PARTE e II° PARTE

09/10/2013   Cosa stai combinando avv. Andrea Andrich?

09/10/2013   SCRIVO MAIL all’avv. Rusalen

08/10/2013    RIVEDO la MEMORIA ex art. 121 cpp: 204 pagine + 263 documenti.

parte 1parte 2parte 3 

depositata  il 19/07/2013 in cancelleria del dr Marco GALLINA in Procura c/o Trib.TN e
inviata il 22/07/2013 per conoscienza alla Procura della Repubblica c/o Corte Suprema di Cassazione

07/10/2013   INVITO al dr. Angelo RISI

04/10/2013   INVIO alla Procura c/o Corte d’Appello TN al dr Marco Gallina memoria ex art 121 cpp

01/10/2013   E il primo giorno di ottobre se ne è andato ancora in silenzio!!! 
Oggi mi ero programmato di chiedere ai maestri della LEGGE  e quindi anche ai miei persecutori come pensate che io possa continuare a vivere come mi state non facendo vivere, e non mi dilungo vista l’ora tarda, e non ci sono riuscito. Domani mi devo recare alla Procura di Trento per vedere con i miei occhi cosa è riuscito a trovare dalle indagini esperite su di me il sostituto procuratore Marco Gallina!!! A dopodomani quindi. 

Inizia Ottobre, iniziano gli ultimi 24 giorni poi accadrà che…. sorpresa.

SETTEMBRE 2013

29/09/2013   Sto riflettendo. 
C’è chi mi dice: – vattene all’estero o ti rovineranno anche la vita che ti rimane-.  Ci sono io che mi dico: non scappare, tutti i crimini che hai denunciato devono trovare la punizione di chi li ha commessi. C’era però il sostituto procuratore dr Roberto Terzo della Procura di Venezia che voleva ARCHIVIARMI delle mie denunce!!! C’è ora il collega dr Gallina che, senza archiviare le mie denunce, mi CITA A GIUDIZIO sul contenuto delle denunce dei da me denunciati !!! uhm… devo riflettere; sto riflettendo.     

27/09/2013   Lo scherzo di inviarmi i 4 avvisi 415 bis (vedi allegati link alla data 16/09)
da parte del del dr Marco Gallina sostituto procuratore della Repubblica operante presso il Tribunale di Trento, è finito. Fa sul serio il dr Gallina; Dove dormo il 24.09 mi ha fatto recapitare il DECRETO DI CITAZIONE DIRETTA A GIUDIZIO.   continuo dopo…

25/09/2013   Per gli uomini adetti a far rispettare le leggi che seguono il mio blog con attenzione.
Oggi ho vissuto una brutta giornata. Oggi ho chiamato il psichiatra per una visita, il dr Marcolin che pensionato mi ha consigliato un suo buon collega. Oggi, contro la mia coscienza, spinto dalla mia sempre più significativa debolezza, ho cominciato a pensare a cosa farò dopo 24.10… e mi dispiace. Credo che, come per l’Italia necessiti una dimostrazione di forza e di coraggio per far cambiare lo stato sempre più impeciato, necessiti ciò, anche per la mia salute psicofisica. Il Sistema in cui siete coinvolti è in declino spaventoso, non c’è “atto” che oggi si possa definire pulito, e ciò è facilmente desumibile dal comportamento del Pontefice che, mai come di questi tempi, sta prodigandosi con tanta energia a influire sulla psiche. C’è da aggiungere però, che il Pontefice fa solo rumore se continua a restare legato alla sua casta. Ribadisco: c’è bisogno urgente di atti di coraggio; atti non di parole. Che ci sia bisogno di olio e manganello???       

24/09/2013   tra un mese esatto eccoci … al mio grigio sessantesimo compleanno.
Lo trascorrerò? forse sì ma come? impersonando il solito “nessuno” a piede libero, o il carcerato?  Uhm…, sento troppo forte il desiderio di farmi visitare da un psichiatra. Scrivo, lascio, riprendo a scrivere ma la musica non cambia, anzi, ad essere sincero non la sento……….. C’E’ IL VOSTRO SILENZIO CHE FA STATO.    -dopo 18 anni di energica crescita (dal 1975 al 93), dopo 19 anni succube di ottusa oppressione della Magistratura veneziana (dal 1993 al 2012), dopo 1 anno di mia manifesta insofferenza mi sento solo… e mi accorgo che fa impressione il silenzioooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!  

PROSEGUI …                             

                  … e vedi tutta mia AGENDA  

 

 

QUANDO CHI AMMINISTRA LA LEGGE

NON RISPETTA I PRINCIPI DELLA COSTITUZIONE        

ANNIENTA UN UOMO CHE

HA UNA SOLA COLPA: 
QUELLA DI NON AVER FATTO NULLA.
       

 SONO STATO PRIVATO DA 20 ANNI DI OGNI DIRITTO E NON È FINITA …       

EPPURE       

IL CURATORE 20 ANNI FA MI CARCERAVA PER BANCAROTTA;
DOPO 10 ANNI GIURA         

- NON DOVEVA FALLIRE -

E GIURA DI AVERE A SUE MANI LA PROVA CHE MI SCAGIONEREBBE.
MA …
I PROCURATORI DELLA REPUBBLICA GLIELO VIETANO,
I MAGISTRATI OBBEDISCONO E
CONTINUANO A TENERMI SENZA DIRITTI … 
        

 NESSUNO INTERVIENE A QUESTO SCEMPIO !